mercoledì 8 aprile 2015

Boh!!!

 Nel rinnovato Museo Civico di Cabras (OR), oltre ai nuovi pezzi di Monte Prama rinvenuti nel 2014, sono in esposizione anche nuovi poster. Su uno di essi si può ammirare la scritta di Tharros-Murru Mannu che Garbini giudica filistea e che Gigi Sanna giudica sarda (1). Ma secondo i nuovi poster non è la sola: altre due scritte sono inserite in quel muro, su massi intonacati. Una (la seconda) è canonicamente di tipo neo-punico, l'altra è il "casino"  di fig. 1, ripresa sul poster da una pubblicazione di Garbini del 1996 (2). Oggi le scritte non sono più visibili, sono state ricoperte per proteggerle. Della scritta di fig. 1 parla anche Zucca nel suo saggio del 2012 (3). 




Fig. 1: grafica della prima scritta visibile oggi solo su un poster (fig. 2). Sul muro monumentale di Murru Mannu a Tharros, ad ovest del tofet. Sul poster c'è scritto: "[..]Sul primo blocco, oltre a lettere e gruppi di lettere di incerta interpretazione, si è individuata un'iscrizione di 10 caratteri preceduta  da un fiore stitlizzato. che è stata letta da G. Garbini come "Yafi ha partecipato al pellegrinaggio di KT"[..]. 


Da Zucca 2012 (3): [..] Il rapporto di Cipro con Tharros sembrerebbe essere attestato in epoca arcaica da terrecotte figurate (testa di centauro e ruota di un modellino di wine-carts, analogo a esempi di Amatunte e di Ayia Irini) e ancora in età ellenistica da una iscrizione punica graffita sulla superficie stuccata di un blocco pertinente a un tempio, presso la collina settentrionale di Murru Mannu, a ovest del tofet: YP‘ ’ ṢLḤG KT. Secondo Giovanni Garbini il testo andrebbe tradotto «Yafi‘ ha partecipato al pellegrinaggio di KT», dove KT non sarebbe Kition-Larnaka, rifondazione fenicia del IX sec. a.C., quanto il nome dell’isola, come nell’ebraico biblico ktym «gente di Kition» ma per estensione «Ciprioti». Il pellegrinaggio, allora, molto verosimilmente, alluderebbe al santuario dell’Ashtart-Afrodite Cipria o di Paphos celebre in tutto il mondo antico.[..]


Fig. 2: parte del poster al museo civico di Cabras con la scritta di figura 1 (in alto) 

(1) G. Sanna, Scritta di Tharros. Garbini: la buia 'dimora' filistea di Ba'al Zebul'. No, il tempio luminoso e la dimora eterna di 'el yhwh (I),  9 NOVEMBRE 2012
(2) G. GARBINI, Iscrizioni fenicie a Tharros - II, in «Rivista di Studi Fenici», 24 (1996), pp. 226-228.
(3) R. Zucca, "Storiografia del problema della ‘scrittura nuragica’" in Bollettino di Studi Sardi, Anno V, numero 5, dicembre 2012